Amazon Buy Box: ottimizzazione o adeguamento dinamico dei prezzi su Amazon

L’ottimizzazione dei prezzi su Amazon è un fattore cruciale quando si tratta di posizionare i tuoi prodotti al di sopra della concorrenza. Questa competizione è contestata su ogni pagina dei risultati di ricerca. Lì, molti prodotti diversi si affrontano per risolvere lo stesso problema. Il prodotto nella parte superiore è deciso da Amazon utilizzando un algoritmo complicato che calcola solo la probabilità di acquisto per la query di ricerca corrispondente. Il prodotto con la più alta probabilità di acquisto è il primo.

Consigli per il tuo Business

Perché è così importante includere nella tua strategia Amazon l’ottimizzazione o la variazione dinamica dei prezzi?

Tutti i commercianti che vendono su Amazon sono consapevoli dell’ambiente ultra-competitivo di questo marketplace. Su Amazon, la concorrenza non è solo fra i singoli prodotti, ma anche fra i diversi fornitori dello stesso prodotto. In questo secondo caso, il prezzo ideale o ben indicato è ciò che finisce per determinare la vendita del prodotto. Ed è proprio qui che entra in gioco l’ottimizzazione automatica del Repricer.

Prima di discutere più dettagliatamente il motivo per cui l’ottimizzazione dei prezzi è indispensabile per ogni singolo venditore di Amazon, dobbiamo esaminare più da vicino la situazione competitiva di Amazon.

» Concorrenza tra diversi prodotti della stessa categoria

Non importa se vendi mouse per gaming, libri, articoli di arredamento o mobili da giardino, raramente sarai l’unico fornitore di un gruppo di prodotti. Ciò significa che le tue sedie da giardino competeranno contro quelle di un altro fornitore.

Ed è una concorrenza che va disputata in ogni singola pagina dei risultati di ricerca. Lì, molti prodotti diversi si trovano l’uno di fronte all’altro per risolvere uno stesso problema. Il prodotto posizionato nella parte superiore lo decide Amazon tramite un complesso algoritmo, che calcola la probabilità di acquisto per una specifica ricerca. Il prodotto con maggiore probabilità di essere acquistato è il primo.

Ma, ovviamente, anche il prezzo ha un ruolo importante. Ciò vuol dire che ad avere maggiori probabilità di trovarsi sempre in alto non sarà il prodotto più economico, ma quello che coincide maggiormente con la ricerca e che indica un prezzo interessante.

» Competere per la Buy Box

La concorrenza spietata entra in gioco non solo nella pagina di riepilogo, ma anche all’interno del singolo prodotto. Il motivo è il seguente: Amazon vuole avere un catalogo prodotti nitido e, pertanto, vieta che lo stesso prodotto venga messo a catalogo più di una volta. Il mercato usa il codice EAN e la marca per stabilire se il prodotto si trova già nel catalogo. Se è questo il caso, tu, come venditore dello stesso prodotto, sarai “aggiunto” all’elenco dei prodotti esistenti. Ciò che vogliamo dire con “aggiunto” sarà chiaro di seguito.

Affinché il cliente non si senta sopraffatto dalla scelta dei possibili fornitori, Amazon possiede la cosiddetta casella del carrello o Buy Box, dal suo nome in inglese. Questo campo è l’area nell’angolo in alto a destra, in cui si trova il pulsante giallo “Aggiungi al carrello”. Dietro questo pulsante si trova l’offerta di esattamente UN distributore. Tutti gli altri venditori che offrono lo stesso prodotto vengono sintetizzati in un elenco di poco risalto.

Non c’è da stupirsi che la Buy Box sia considerata il Santo Graal per i venditori, perché il 90% di tutte le vendite di un prodotto hanno luogo nella Buy Box. Il modo in cui Amazon decide quale venditore ottiene la Buy Box è, nuovamente, un segreto ben custodito. Tuttavia, è cosa certa che il rendimento del venditore, la velocità della spedizione, la disponibilità e il prezzo sono fattori chiave.

Ma come ci di afferma in una situazione così competitiva?

La risposta è semplice: essere migliori dei propri concorrenti. La risposta esatta: soddisfare i criteri di selezione usati da Amazon per calcolare la Buy Box meglio della concorrenza. Quali sono questi criteri? Di seguito ti presentiamo i criterio più importanti per la Buy Box:

Il 90% delle domande dei clienti devono aver ottenuto una risposta entro 24 ore.
97% delle spedizioni con consegna puntuale.
95% degli ordini devono contenere un numero di tracking valido.
Tempi di consegna inferiori a 14 giorni.
<2,5% di tasso di cancellazione.
<4% di tasso di consegne in ritardo.

Questi valori sono i requisiti minimi per ottenere la Buy Box. Se non vengono soddisfatti questi criteri, sarai l’unico fornitore del prodotto a cui non sarà concessa la Buy Box. Pertanto, migliori saranno i tuoi punteggi, maggiori possibilità avrai di ottenere la Buy Box. Ma non abbiamo ancora parlato di due criteri molto importanti: metodo di spedizione e prezzo totale.

» Metodo di spedizione

Quando parliamo di metodo di spedizione, stiamo parlando di chi spedisce il prodotto e a quali condizioni. Amazon distingue fondamentalmente tra due metodi di spedizione delle merci: spedizione da parte di Amazon (FBA = Fulfillment by Amazon) o spedizione da parte del commerciante (FBM = Fulfillment by Merchant).

Il metodi di spedizione determina l’etichetta principale. Le offerte spedite tramite Amazon ricevono automaticamente l’etichetta Prime. Ma anche i distributori FBM hanno la possibilità di qualificarsi per l’etichetta Prime con il programma per venditori Prime.

» Il prezzo totale

Tra tutti i criteri, il prezzo è il punto in cui puoi influire maggiormente nel breve periodo. Pertanto, puoi usare questa impostazione per migliorare le possibilità di ottenere la Buy Box in modo immediato. Tuttavia, tieni presente che, quando Amazon parla di prezzo, non si riferisce solo al prezzo del prodotto. Per calcolare la Buy Box è usato, invece, il costo complessivo del prodotto e della spedizione. In questo modo, si evitano manomissioni al sistema riducendo il prezzo del prodotto e aumentando le spese di spedizione.

Ottimizzazione dei prezzi per ottenere la Buy Box di Amazon

Sappiamo quanto quello del prezzo sia un argomento delicato. Nessun distributore vuole vendere con un margine negativo. Nessun venditore vuole partecipare a una guerra dei prezzi che conosce solo perdenti. Ma, tuttavia, la leva dei prezzi non va trascurata. I tuoi concorrenti probabilmente non lo fanno per cui non dovrai farlo neanche tu.

Amazon vuole offrire ai suoi clienti la miglior offerta al miglior prezzo. Un prezzo non competitivo è il modo più sicuro di scomparire dall’elenco di “altri venditori”.

Tuttavia, per potersi avvalere del prezzo come un elemento efficace, devi monitorare costantemente la Buy Box e regolare i prezzo ogni volta che la perdi. Questa operazione richiederebbe troppo tempo. Per questo motivo, consigliamo di automatizzare le variazioni di prezzo. Ed è proprio questa la funzionalità del Repricer.

Come funziona l’ottimizzazione automatica dei prezzi di un Repricer

Il Repricer monitora continuamente i tuoi prodotti e quelli della concorrenza. Se il prezzo di uno dei prodotti della concorrenza cambia e, di conseguenza, questo ottiene la Buy Box, lo strumento traccia automaticamente questa variazione. Per evitare il dumping dei prezzi, gli strumenti consentono di stabilire un prezzo minimo al di sotto del quale non si può scendere. Il metodo di funzionamento interno del Repricer varia. Esistono i cosiddetti Repricer basati su regole e i Repricer dinamici.

» Come funziona l’ottimizzazione dei prezzi basata su regole

Questo approccio si basa sul prezzo competitivo. In base a una regola predefinita, il proprio prezzo viene regolato in base al prezzo del concorrente. Ad esempio, è possibile stabilire che il proprio prezzo dovrà essere sempre inferiore di 3 centesimi rispetto al prezzo più basso, per garantire di poter ottenere la Buy Box.

Tuttavia, esistono alcuni svantaggi dell’allineamento del prezzo con il prezzo del concorrente. Poiché la Buy Box non è determinata solo dal prezzo, i venditori con maggior impegno e rendimento possono ottenere prezzi più alti senza perdere la Buy Box. Un Repricer basato su regole non è in grado di tenere conto di questo fattore. Pertanto, quando vengono usati Repricer di questo tipo, si corre il rischio di perdere soldi. Senza parlare del pericolo di una guerra dei prezzi alimentata dallo stesso approccio.

» Ottimizzazione dinamica dei prezzi

L’approccio dinamico non si basa solo sulla concorrenza. Questo approccio considera infatti il maggior numero possibile di criteri che portano all’ottenimento della Buy Box e regola il prezzo solo nella misura in cui sia assolutamente necessario per ottenerla.

In questo modo, è possibile ottenere prezzi significativamente più alti nella Buy Box e così ottimizzare sia le vendite sia il margine di guadagno. Uno studio svolto dall’Università di Northeastern nel 2017 ha trovato una chiara correlazione tra l’uso di un Repricer dinamico e l’assegnazione della Buy Box. E tutto ciò persino con maggiore profitto.

5 motivi per cui dovresti usare un Repricer

1. Risparmiare tempo

Una verifica manuale dei prezzi di tutti i prodotti è quasi impossibile. Magari con un piccolo portafoglio prodotti potrebbe essere fattibile. Con svariate migliaia di prodotti, ci vorrebbe semplicemente troppo tempo.

Pertanto, si tratta di un procedimento che va decisamente automatizzato. Il tempo guadagnato potrebbe essere dedicato alla commercializzazione o all’approvvigionamento di prodotti.

2. Maggiore volume d’affari

Il successo della tua attività commerciale dipende dalla Buy Box. Senza la Buy Box, corri il rischio di non avere un alto volume d’affari su Amazon. La preoccupazione per margini di guadagno bassi è comprensibile. Tuttavia, se non vendi il tuo margine di guadagno sarà nullo. Alla fine, non si tratta di una cifra percentuale, ma di una cifra assoluta.

Anche se il Repricer riduce i margini percentuali, assicura un maggior numero di vendite e, di conseguenza, un maggior margine di contribuzione.

3. Redditività

Abbiamo già detto sopra che un Repricer ti fa vendere di più posizionandoti nella Buy Box con maggiore frequenza. Tuttavia, i Repricer dinamici come il Repricer di SellerLogic per Amazon non solo genera un numero sostanzialmente maggiore di vendite, ma riesce anche a ottenere un profitto significativamente migliore perché ottiene la Buy Box al prezzo più alto possibile.

ESEMPIO DI CALCOLO:

→ Con il REPRICER basato su regole

Prezzo di acquisto: 5 euro
Prezzo medio di vendita: 6,50 euro
Margine sul prezzo di vendita: circa il 23%.

Possibili vendite per 6,50: 100 pezzi al mese
Volume d’affari: 100 x 6,50 euro = 650 euro
Margine di contribuzione: 100 x (6,50 euro – 5 euro) = 150 euro

→ Con un Repricer con regolazione dinamica

Prezzo di acquisto: 5 euro
A causa di un miglior rendimento delle vendite, il prezzo medio di vendita: 7,50 euro.
Margine sul prezzo di vendita: circa il 33%.

Possibili vendite per 7,50: 100 pezzi al mese
Volume d’affari: 100 x 7,50 = 750 euro
Margine di contribuzione: 100 x (7,50 euro – 5 euro) = 250 euro

4. Affidabilità del calcolo

Non possiamo parlare a nome di tutti i Repricer, ma nel caso del Repricer di SellerLogic hai sicuramente la possibilità di inserire il prezzo di acquisto e lasciare che lo strumento calcoli il prezzo minimo.

Ciò significa che lo strumento calcola: Le spese di Amazon a seconda dell’opzione di spedizione, le tariffe di FBA o le spese di spedizione e l’IVA. Il prezzo minimo viene dunque calcolato a partire dal prezzo di acquisto che stabilisci, dal margine minimo e dagli onorari calcolati dallo strumento. Per cui avrai la sicurezza di vendere sempre a un prezzo redditizio.

5. Strategie

Ottenere la Buy Box è ovviamente l’obiettivo più importante. Tuttavia, potrebbe darsi il caso che gli obiettivi da raggiungere siano altri o che non ci sia molta competizione per la Buy Box. Un buon Repricer ti offre la strategia indicata per raggiungere i tuoi obiettivi. Pertanto, è possibile far sì che i prezzi vengano regolati in base alla situazione dell’attività commerciale. Queste strategie potrebbero essere:

Controllare i prezzi dei prodotti in base al numero degli ordini.
La variazione dinamica dei prezzi nel corso di una giornata.
Strategie interamente personalizzate in base alle singole necessità.

Conclusione

Non sempre Amazon consente di vendere con successo. Per questo motivo, i venditori dovranno adottare gli strumenti adatti. Per poter far fronte alla concorrenza per la Buy Box, l’ottimizzazione dinamica dei prezzi è fondamentale per avere successo su Amazon. Non solo aiuta a risparmiare tempo e ottenere un maggior volume di vendite, ma ottiene anche un profitto significativamente più alto grazie all’approccio dinamico fornito dagli algoritmi.

I venditori di Amazon che non dispongono di strumenti di questo tipo hanno già perso la battaglia pria di cominciarla. SellerLogic ti aiuta a posizionare i tuoi prodotti nella Buy Box di Amazon e di venderli al prezzo più alto possibile, grazie a un controllo dei prezzi dinamico e intelligente.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close