Come installare e configurare Magento

Magento è un’alternativa molto interessante quando si decide di affrontare un progetto di negozio online, poiché apporta numerosi vantaggi, ad esempio grandi livelli di flessibilità e personalizzazione, e un costo ridotto. Si tratta di una piattaforma ideale per grandi negozi virtuali o per progetti avanzati di attività commerciali online che richiedono un alto livello di flessibilità e scalabilità, che consenta loro di crescere nel tempo.

Consigli per il tuo Business

Cos’è Magento

Magento è una piattaforma open source destinata alla creazione e gestione di negozi online per la vendita di prodotti e servizi su internet. Si tratta di una soluzione scalabile e molto flessibile che si adatta alle necessità di qualsiasi progetto di negozio online.

Anche se Magento è meno semplice da usare rispetto ad altre alternative simili, offre una grande versatilità e opzioni avanzate per la gestione di cataloghi di vendita, marketing digitale e posizionamento SEO.

Quali sono i vantaggi di Magento per la creazione di un negozio virtuale

I principali vantaggi di Magento sono:

  • Mette a disposizione molte possibilità di gestione dei prodotti e molte opzioni di configurazione.
  • Offre un’ampia varietà di template di personalizzazione.
  • Ha ottime prestazioni sui dispositivi mobili grazie al design responsivo.
  • È possibile collegarlo a strumenti ERP per una migliore gestione dell’attività.
  • Consente di affrontare progetti per grandi negozi virtuali.
  • Riduce le spese di creazione di un e-commerce, poiché è gratuito.

Come installare Magento

Di seguito indichiamo tutti i passaggi necessari per installare Magento nell’hosting web e poter iniziare a configurarlo, per poter poi creare il negozio online e tutti i suoi elementi.

1. Come scaricare Magento

Per scaricare il pacchetto Magento Community è necessario accedere al sito ufficiale degli sviluppatori di questo strumento e scegliere una delle due versioni offerte per il download.

Da un lato, troviamo il download di Magento senza dati campione, ovvero un’installazione di Magento con il template predefinito e senza alcun prodotto aggiunto.

L’altra alternativa di download è Magento con dati campione, che include una serie di prodotti aggiuntivi per poter testare come viene visualizzato e gestito il negozio.

I due download forniscono un file compresso ZIP che contiene tutti i file e la struttura necessaria per far funzionare Magento.

2. Caricare Magento nell’hosting

Il passaggio successivo, dopo aver scaricato il file ZIP di Magento, è decomprimerlo. È poi necessario caricare tutte le cartelle e i file nello spazio di hosting web che abbiamo acquistato. Per farlo, è possibile usare due alternative, il gestore di file del fornitore dell’hosting (se lo offre tra le opzioni del pannello di amministratore), o tramite un collegamento FTP con un software specifico (è consigliabile usare FileZilla per la sua facilità di utilizzo e perché è gratuito).

L’hosting fornirà i dati di accesso all’FTP dell’account per iniziare a caricare i file. Tutti i file e le cartelle vanno caricati, così come sono stati decompressi dal file ZIP, nella cartella public_html.

È necessario tenere presente che vanno controllati i permessi dei file e delle cartelle caricati per consentirne la modifica, in caso contrario non sarà possibile effettuare modifiche in Magento e compariranno errori nella relativa gestione e configurazione.

3. Creare una base dati

Ogni e-commerce memorizza i dati dei prodotti, clienti, vendite e caratteristiche simili in una base dati. Per usare una base dati in Magento è necessario crearla nel cPanel dell’hosting (o qualunque sia il pannello di amministrazione usato).

La creazione di una base dati MySQL è semplice e veloce. È necessario annotare vari dati della base dati creata per poterla collegare a Magento (nome della base dati, nome utente e password).

4. Avviare l’installazione di Magento

Quando viene effettuato l’accesso all’URL del sito web, si aprirà una pagina di Magento contenente un messaggio di benvenuto, il numero di versione della piattaforma (Magento o Magento 2)che verrà installata e una  licenza e contratto di utilizzo, che è necessario accettare per avviare l’installazione.

Dopo aver accettato la licenza, è necessario seguire questi passaggi:

  • Verifiche preliminari. Magento effettuerà un controllo dei diversi requisiti per l’installazione, ad esempio la versione del PHP installata nel server o i permessi dei file e delle cartelle (di cui abbiamo parlato sopra).
  • Base dati. È necessario aggiungere il nome della base dati, dell’utente e la password, tutti dati ottenuti nel passaggio precedente, nella creazione del database MySQL.
  • Configurazione web. In questa sezione, sarà possibile modificare l’URL del negozio, l’URL per accedere come amministratore (solitamente il nome del dominio seguito da /admin). Sono richiesti anche altri dati, ad esempio il fuso orario, la valuta o la lingua del negozio.
  • Account amministratore. La creazione dell’account di amministratore è un passaggio molto importante perché verranno creati i dati dell’utente che può accedere a tutte le opzioni del pannello di amministrazione di Magento.
  • Procedura di installazione. Dopo aver immesso tutti i dati sopra indicati, sarà possibile fare clic sul tasto Install Now per avviare l’installazione vera e propria di Magento sul server. Una volta conclusa l’installazione, sarà visualizzato un messaggio contenente il termine Success (operazione riuscita) e i principali dati del negozio (consigliamo di stamparli o memorizzarli sul computer).

Con questa semplice procedura, Magento sarà pronto per essere configurato e poter così avviare la procedura di creazione e gestione del negozio online.

Come configurare Magento

Per poter accedere alle opzioni di configurazione di Magento, è necessario accedere all’URL dell’amministratore e inserire il nome utente e la password. In questo modo, si accede al pannello di configurazione della piattaforma e sarà possibile usare le diverse opzioni, ad esempio: configurazione generale, web, design, indirizzo di posta elettronica del negozio, catalogo, inventario, template ecc.

Solitamente, dopo aver installato Magento e dopo aver effettuato l’accesso al pannello di configurazione, il primo passaggio che viene effettuato sarà visualizzare le opzioni generali di configurazione per regolare i diversi parametri del negozio in base alle esigenze di ogni singolo progetto.

Il passaggio successivo sarà la scelta o l’installazione di un template per dotare il negozio di un aspetto diverso e interessante, e poter così iniziare ad aggiungere funzionalità, inserire articoli, implementare gateway di pagamento e tutte le attività tipiche che è necessario effettuare durante la creazione di un e-commerce.

Abbiamo visto cos’è e come installare e usare Magento, una delle soluzioni più potenti e avanzate per la creazione e la gestione di e-commerce. La procedura per installare Magento su un hosting non è particolarmente complessa e ed è possibile effettuarla in poco tempo.

Questa piattaforma è più complessa da usare rispetto ad altre alternative sul mercato, ma i suoi numerosi vantaggi la rendono ideale per grandi progetti di e-commerce, in cui sarà necessario gestire un gran numero di articoli e che dovrà prevedere grandi carichi di traffico web.