LE MIGLIORI TECNICHE PER GESTIONE MAGAZZINO E FATTURAZIONE

Ogni tipo di attività commerciale, piccola o grande che sia, deve essere in grado di gestire in maniera oculata e ben organizzata il proprio magazzino, le proprie scorte e le spedizioni aziendali, pena la fuoriuscita dal mercato o la mancanza di tempestività nella risposta al cliente. La gestione logistica del magazzino, quindi, diventa un’attività di grande importanza in un business commerciale e spesso determina il successo o meno di un’azienda. Vediamo alcune delle tecniche gestionali più utilizzate con un occhio particolare a quelle relative agli ordini e spedizioni per e-commerce, per arrivare ai software che integrano programmi per fatture e inventory management.

Imballaggio logistico

Ogni tipo di attività commerciale, piccola o grande che sia, deve essere in grado di gestire in maniera oculata e ben organizzata il proprio magazzino, le proprie scorte e le spedizioni aziendali, pena la fuoriuscita dal mercato o la mancanza di tempestività nella risposta al cliente. La gestione logistica del magazzino, quindi, diventa un’attività di grande importanza in un business commerciale e spesso determina il successo o meno di un’azienda. Vediamo alcune delle tecniche gestionali più utilizzate con un occhio particolare a quelle relative agli ordini e spedizioni per e-commerce, per arrivare ai software che integrano programmi per fatture e inventory management.

Inizia dall’inventario

L’analisi accurata di tutto ciò che è presente in magazzino fornirà le prime fondamentali informazioni per una gestione razionale di un business. Conoscere dettagliatamente i materiali da lavorare, i processi in atto e i prodotti già pronti per la vendita ti permetterà di capire cosa c’è da migliorare nell’organizzazione e come investire le risorse che hai per migliorare le risposte al cliente e ridurre gli sprechi.
Prendi coscienza di ciò che stai vendendo e di ciò che rimane fermo in magazzino
Una delle informazioni più importanti che puoi ricavare dall’inventario è quella riguardante i trend di vendita dei tuoi prodotti, cioè quello che, momento per momento, stai vendendo meglio e quello che fatichi ad immettere sul mercato. Con questi dati avrai un’idea precisa dei movimenti che hai nel tuo negozio (online o offline), nel magazzino e potrai decidere su quali fattori e merci investire di più e quali mettere in secondo piano e magari re-incentivare in un altro momento.

Controlla il meccanismo di rifornimento delle merci

Uno dei benefici più importanti dell’e-commerce è quello di garantire la possibilità di ricevere materiali in tempi strettissimi ed in quantità elevate. Il rischio, però, è quello di sovra-stimare la domanda e spendere troppo in merci che rischiano di rimanere ferme in magazzino. Organizzare scientificamente i processi di approvvigionamento vi permetterà di avere sempre a disposizione i componenti di cui avete bisogno senza incombere nel problema delle sovra-ordinazioni. I processi di approvvigionamento si potranno quindi basare sulle tendenze di mercato, sulla stagionalità nel caso di prodotti come ad esempio i capi d’abbigliamento, ma anche sui dati che tu stesso avrai a disposizione: i dati del tuo negozio, del tuo e-commerce e del tuo magazzino, forniti da un software di gestione del magazzino e/o da un programma di fatturazione.

Utilizza software di integrazione tra gestione di magazzino e fatturazione

Come accennato nel punto precedente, per i negozi fisici, ma anche per gli e-commerce, è importante ottimizzare la logistica di magazzino utilizzando un software in grado di integrare in un unica soluzione l’inventory management, la fatturazione e lo scan dei barcode, così da avere traccia di ogni movimento in magazzino e in negozio. Ogni prodotto venduto in negozio, oppure inviato con il corriere e venduto quindi tramite e-commerce, ma anche ogni pacco ricevuto di merce da rivendere e da risistemare in primo luogo in magazzino, sarà scansionato tramite un lettore di codice a barre, con ingressi e uscita di merce tutti registrati in automatico. Programmi come questi, che consentono di gestire in automatico anche bolle e fatture e migliorano la tua gestione logistica del magazzino, sono pure una miniera di dati per il tuo negozio: ti consentono di vedere in un click quali sono i prodotti più venduti, in quale periodo, confrontare diverse annate, permettendoti anche di ottimizzare gli ordini della merce da rivendere online.

Pianifica la gestione di ordini e spedizioni

Per chi opera principalmente nell’e-commerce, migliorare la logistica di magazzino significa affidarsi a software e soluzioni professionali per gestire ordini e spedizioni. Alcuni di questi programmi consentono inoltre, per ogni ordine fatto nell’e-commerce, di confrontare per ogni pacco le tariffe dei corrieri, in modo da ottimizzare i costi delle spedizioni e tracciare poi la consegna dei pacchi inviati ai clienti.
Per questi software di logistica e-commerce, è importante verificare che essi non lavorino “stand alone”, ma che siano integrabili con le più usate piattaforme di shopping online, come ad esempio Prestashop, Magento e persino i negozi su eBay. Solo integrando il software con l’e-commerce può essere infatti ottimizzata la logistica e l’automazione degli ordini del tuo negozio online.

Valuta pro e contro degli acquisti all’ingrosso

Alcuni imprenditori possono essere attratti dai risparmi derivanti dall’acquisto di grosse quantità di merci all’ingrosso. Il rischio, in questo caso, è quello di sovraccaricare il magazzino e togliere spazio a prodotti che potrebbero garantire un rendimento economico più elevato. Una buona strategia di gestione deve sempre valutare i pro e i contro di questo tipo di investimenti, ricordando tra i secondi quelli di lungo termine legati alla obsolescenza in magazzino e al deterioramento della merce.

Analizza le offerte di fornitori diversi

Nel panorama economico attuale le opzioni sono infinite così come i vostri possibili partner e fornitori, di conseguenza è una buona pratica quella di analizzare tutte le possibilità che il mercato offre (compreso l’acquisto da grossisti online cinesi) e valutare quella migliore per il vostro business. Una conoscenza che potrà rivelarsi utile anche nel caso decidessi di restare con gli stessi fornitori, aumentando il tuo potere contrattuale e la tua consapevolezza del settore in cui operi.