Festa delle donne: eCommerce, una risorsa di empowerment

In occasione della Festa delle donne 2022, è importante approfondire il ruolo delle donne nel mondo dell’eCommerce. Sappiamo che il gender gap tra donne e uomini nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria è ancora molto forte ed il numero di donne e uomini che ricoprono ruoli di responsabilità non è uguale. Questa tendenza si verifica … Continued

Consigli per il tuo Business

In occasione della Festa delle donne 2022, è importante approfondire il ruolo delle donne nel mondo dell’eCommerce. Sappiamo che il gender gap tra donne e uomini nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria è ancora molto forte ed il numero di donne e uomini che ricoprono ruoli di responsabilità non è uguale. Questa tendenza si verifica a tutti i livelli e in tutti i settori del mondo del lavoro.Ma, nel settore dell’eCommerce, le cose sembrano essere diverse.

L’imprenditoria femminile, infatti, sembra aumentare sempre più nel settore del commercio elettronico e nel mondo digitale, soprattutto in seguito alla pandemia di Covid-19.

Rappresentando il 51% della popolazione europea, le donne, inoltre influiscono significativamente sulle decisioni di acquisto online. Esploriamo dunque l’importanza dell’eCommerce per l’empowerment femminile ed il valore “democratico” delle risorse digitali

L’eCommerce: una risorsa digitale “democratica”

L’eCommerce è considerato un mercato “democratico dove qualsiasi settore riesce a trovare il proprio spazio e a raggiungere una propria nicchia. É inoltre un mercato che tende a non creare barriere a causa di fattori come età o sesso, questo sia in contesti come i grandi marketplace (Amazon o Ebay) sia nell’ambito di piccole e medie imprese che si aprono all’online. 

Il settore continua poi a crescere sempre di più: secondo le stime più aggiornate, l’eCommerce nel mondo, nel pieno della più grande crisi economica e sociale che si ricordi, ha prodotto un fatturato di 10.780 miliardi di euro nel 2021, tra B2C e B2B.

E proprio questa caratteristica di apertura e inclusione, ha permesso a molte donne di affacciarsi al settore. Secondo un rapporto dell’OCSE, infatti, il 25% delle donne vede l’online come un settore più facile in cui operare, non solo perché il genere non è una discriminante fondamentale, ma anche perché permette loro di conciliare più facilmente la vita familiare e quella lavorativa. Ed oggi più che mai, in occasione dell’8 marzo Festa delle donne, è importante parlare di empowerment.

Difficoltà delle donne nei settori tech e start-up:

  • Gender finance gap

Con questo termine si fa riferimento alle difficoltà per le donne di ottenere un finanziamento al momento di avviare un proprio eCommerce e una propria attività imprenditoriale. Ancora oggi infatti, nonostante siano adibiti finanziamenti ad hoc o agevolazioni per le donne (spesso soprattutto under 35) il divario di genere nel settore imprenditoriale è ancora alto.

  • Sottorappresentazione delle donne in start-up e tech

Un altro indicatore importante è il gender gap index, creato dall’Ue, con cui si misura il divario di genere. Nel 2020, l’indice ha rilevato anche gli effetti della digitalizzazione sulla vita lavorativa di donne e uomini, rivelando che le donne sono ancora sottorappresentate in settori come l’intelligenza artificiale, dove solo 1 professionista su 5 è donna, e le start-up digitali (quelle guidate da donne hanno ricevuto solo il 2,3% del capitale di rischio nel 2020). Fonte: World Bank

  • Sottorappresentazione delle donne nelle materie STEM

Secondo la World Bank, inoltre, le donne rappresentano solo il 28% dei laureati in ingegneria e il 40% dei laureati in informatica, e la percentuale di donne laureate in materie STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Matematica) è ancora troppo bassa rispetto agli uomini.

Festa delle donne: tips per gli e-commerce


Per la Festa delle donne 2022, ecco alcuni consigli e strategie chiave per gli eCommerce. Se non ci si vuole rivolgere ai grandi marketplaces per comprare online i regali per questa occasione speciale, si può ricorrere ai piccoli eCommerce, che spesso uniscono il canale offline all’online. Proprio questa complementarità consente a piccole realtà imprenditoriali non solo di non sparire ma al contrario, di crescere e diversificare la propria offerta al consumatore. 

Ecco alcuni consigli ed idee per la Festa delle donne 2022, che non essendo una festa “commerciale” ma con un valore simbolico, permette al cliente di legare un prodotto o servizio all’aspetto “valoriale” di questa ricorrenza.

1. Prodotti personalizzati

Sono tante le iniziative dedicate alla Festa delle donne. Non solo biglietti regalo personalizzati, sconti o coupon, ma anche iniziative ed eventi dedicati all’empowerment femminile. In Italia, ad esempio, l’8 marzo 2022, in occasione della Festa delle Donne, sarà consentito l’ingresso gratuito nei musei statali per tutte le donne, insieme ad eventi e manifestazioni a tema.


É consigliato infatti offrire prodotti o servizi che includano esperienze, o idee regalo originali, rispetto ai regali tradizionali, magari anche con un packaging particolare e con grafiche a tema. 

2. La sostenibilità è empowerment

Diventando sempre più attuale il tema della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente, piuttosto che regalare fiori, quest’anno aiuta il Pianeta regalando un albero. Ci sono tanti siti come Treedom, Wow nature o Tree Nation, che con una piccola somma non solo piantano un albero a tuo nome in vari Paesi del mondo, ma con il ricavato, aiutano il sostentamento delle comunità locali.

Queste infatti vengono coinvolte con programmi di formazione e sostegno finanziario, con l’obiettivo di creare opportunità di reddito ed indipendenza alimentare.

3. Dedica una parte del sito web alla Feste delle donne

Creare una sezione dedicata alla Festa delle Donne sulla tua pagina web può potenziare e migliorare la customer experience. Oltre a raccogliere tutti i prodotti e servizi dedicati per l’occasione, si possono inserire anche nuovi spunti o idee regalo associati ad iniziative in favore delle donne.

Un brand o un eCommerce infatti non si basa solo sulla pura vendita ma soprattutto su valori e identity, che aiutano a fidelizzare il cliente ed aumentare le conversioni, creando una relazione solida e duratura nel tempo. Ad esempio, associa il regalo ad iniziative come screening gratuiti per tumore al seno o all’utero o dona una parte dei guadagni delle vendite per l’8 marzo a enti di beneficenza o centri antiviolenza.

4. Mostra il tuo team al femminile

Relazionarsi in prima persona o dare un volto alla propria azienda è sempre un consiglio utile, perché aiuta a creare un rapporto di fiducia con il proprio cliente. Se sei un’azienda prevalentemente femminile o se il tuo CEO è una donna condividi le tue storie ed esperienze con tips, consigli, storie di successo.

Aggiungi una foto tua e del tuo team sui social e instaura una conversazione con gli utenti tramite commenti, invitandoli a fare lo stesso. 

5. Promuovi la Festa delle Donne con piani editoriali ad hoc

Secondo l’Osservatorio Multicanalità, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, circa il 75% di chi ha acquistato un prodotto lo ha prima visto sui social. Ecco perché è così importante costruire una presenza social. Per prima cosa, è necessario capire quali sono i canali più frequentati dal nostro pubblico e come comunicare nel modo giusto.

Una volta scelti i canali ed il Tone of Voice, occorre impostare un piano editoriale di pubblicazioni costanti e interessanti. Per la Festa delle donne 2022, inserisci nel tuo piano editoriali contenuti come: notizie sull’accesso ai fondi per e-commerce al femminile, storie di donne imprenditrici di successo, notizie sul gender gap index nel settore digitale e tech.

6. Scegli uno strumento adatto per le consegne rapide ai clienti

Tra i tanti passaggi degli acquisti online in una ricorrenza importante come la Festa delle Donne la consegna rapida ed affidabile dei prodotti acquistati online deve essere una delle priorità. È infatti importante che il processo venga automatizzato, e dunque velocizzato e semplificato.

Come? Programma le spedizioni attraverso un unico strumento. Packlink PRO, ad esempio, si integra con il tuo eCommerce automaticamente, rendendo semplice importare e monitorare gli ordini ricevuti. In più puoi spedire con servizi nazionali o internazionali, che possono far risparmiare fino al 70%, il tutto senza contratti o fee mensili. Aggiungi un biglietto personalizzato creato online con grafiche a tema ed il gioco è fatto!

In occasione della Festa della donna, è importante ricordare che attraverso l’analisi di genere, l’eCommerce può facilitare l’ingresso delle donne nel settore imprenditoriale. L’equo accesso al commercio elettronico per le donne imprenditrici deve dunque essere sostenuto con programmi di formazione, accesso ai finanziamenti e un maggior coinvolgimento attraverso conoscenza ed informazione.